kyle-glenn-598701-unsplash pm for international

L’IMPORTANZA DI ALLINEARE I PROCESSI PER PREPARASI AL MERCATO INTERNAZIONALE

Internazionalizzare significa attuare, il più delle volte, processi di cambiamento che comportano stravolgimenti a livello organizzativo e necessariamente un’ottimizzazione delle risorse coinvolte, aderente alla politica dei costi attuata.

Spesso, inoltre, un’azienda decide di internazionalizzare per conquistare mercati ancora inesplorati, dove lo grandi player concorrenza non è ancora arrivata. In questa situazione che il fattore “tempo” diventa critico sia nei processi decisionali, sia nei processi esecutivi.

Infine, in una fase di internazionalizzazione non si può prescindere dall’obiettivo di elevata qualità ed aderenza ai più elevati standard sia dei nuovi processi produttivi adottati, sia dei prodotti che dovranno conquistare i nuovi mercati.

In una situazione come quella sopra descritta, pensare che si possano affrontare le complessità proprie di un processo di internazionalizzazione senza l’adozione di un approccio metodologico che le affronti organicamente e con rigore scientifico è un grave errore, che può portare, nel migliore dei casi il raggiungimento di un obiettivo solo parziale (aumento dei costi, mancato rispetto dei tempi, mancata aderenza alla qualità prefissata), nel peggiore dei casi, al naufragio dell’iniziativa.

Affidarsi ad un partner in grado di fornire pianificare questo tipo di iniziative è spesso la strada per evitare di incagliarsi ancor prima di aver raggiunto il mercato estero.

Un ulteriore fattore di complessità è determinato dalla numerosità dei progetti che tipicamente sono avviati durante una fase di internazionalizzazione. In questi casi si parla di portafoglio di progetti.

Spesso infatti partono contemporaneamente:

  • Progetti di promozione del brand e di sviluppo commerciale
  • Progetti di logistica
  • Progetti di Information Technology (es. e-commerce)

i cui risultati (intermedi e non) si influenzano vicendevolmente.

Come procedere dunque?

E’ in questo caso che viene in aiuto nel dipanare la matassa una branca del Project Management che fornisce strumenti per la gestione armonica e standardizzata di più progetti, organizzandoli in un “Program” o “Portfolio” e definendo i presupposti per la creazione (in pianta stabile o temporanea, per la durata dell’iniziativa) di un cosiddetto PMO (Portfolio/Program Management Office).


A PMO is an organizational body or entity assigned various responsibilities related to the centralized and coordinated management of those projects under its domain. The responsibilities of the PMO can range from providing project management support functions to actually being responsible for the direct management of a project

(Fonte: Project Management Institute)


Qui di seguito citiamo alcuni dati che forniscono un ordine di grandezza della tematica affrontata.

  • Secondo AssoFoodTec, il settore costruttori Affettatrici, Tritacarne ed affini esporta più del 60% tra EU28 e resto del mondo.
  • Secondo Acimac, il settore delle Macchine per la ceramica ha aumentato le vendite all’estero nel 2015 del 16,7%.
  • Secondo uno studio della Camera di Commercio di Milano, supera i 2 miliardi e mezzo il volume di scambi tra Lombardia e Corea del Sud: Milano è la prima città coinvolta con quasi un miliardo e mezzo di scambi ed è prima in quasi tutti i settori (macchinari, moda ecc.)
  • Secondo il Centro Studi di Confindustria, l’export di prodotti italiani di fascia medio-alta nel 2021 raggiungerà un valore di 15 miliardi di euro (+43% rispetto all’anno scorso)
  • Secondo Unacea, le esportazioni di macchine per costruzioni a gennaio e febbraio 2016 hanno registrato un +7% rispetto allo stesso periodo del 2015
  • Secondo Acimit, l’indice degli ordini per le macchine tessili è cresciuto del 2% nel quarto trimestre del 2015 soprattutto grazie alla spinta proveniente dai mercati esteri

Le opportunità per le PMI

In conclusione, possiamo dire che le complessità nella gestione di una iniziativa di internazionalizzazione determinano necessariamente una loro gestione disciplinata e metodica, pena, nei casi più gravi, il fallimento della stessa iniziativa.

Allineare processi, persone e tecnologie per raggiungere un mercato estero è un percorso che richiede non solo competenze progettuali, ma linee guida strategiche solide. Per questo avventurarsi senza strumenti adatti per governare tali complessità, anche in contesti di Piccola e Media Impresa è spesso un rischio.

Se cercate una soluzione personalizzata alla vostra specifica esigenza di business, non esitate a contattarci.

Share this post

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email

Iscriviti alla nostra Newsletter per restare aggiornato sui nostri ultimi articoli

Iscriviti adesso