airport-2384837_1920

COMPLESSITÀ NEL SETTORE DELL’AVIAZIONE CIVILE

Uno dei tratti comuni di settori di business considerati estremamente complessi è che sono spesso soggette a eventi imprevisti a causa dell’elevata quantità di variabili che non possono essere facilmente comprese a livello cognitivo. In questi ambiti le soluzioni richieste possono apparire addirittura contro-intuitive.

L’aviazione è considerata uno di quei settori. Come testimoniato da Alan Joyce, CEO e amministratore delegato di Qantas Airways Limited in un articolo pubblicato ‘l’aviazione è un settore complesso. Immagina un aereo vuoto che aspetta sull’asfalto. Ci sono i passeggeri che non si presentano. Ci sono quelli che si presentano appena il giorno. Poi c’è il costo opportunità di un posto vuoto. […] il costo opportunità di un imbarco negato. […] abbiamo ideato un modello che […] ha aiutato a definire i livelli ottimali di overbooking ea sviluppare processi per raggiungerli.

  • La complessità del settore dell’aviazione è ulteriormente resa incerta e imprevedibile a causa di fattori che incidono sul mercato:
  • Variazione del prezzo del carburante, anch’esso legato ai tassi di cambio fluttuanti
  • Crescita della Cina
  • Cambiamenti nel settore in termini di nuovi giocatori che entrano
  • Nuove tecnologie che possono essere adottate per gestire la prenotazione

Secondo il documento di ricerca “Gestire le compagnie aeree: il costo della complessità” di César Trapote-Barreira, Andreas Deutschmann, Francesc Robusté, la complessità del settore aereo è data dal livello di interrelazione tra i diversi elementi, i punti di forza vanno quindi cercati tra queste dipendenze ed eterogeneità tra gli elementi.

La principale minaccia nel settore sono i ritardi, che hanno un impatto consistente nel conto profitti e perdite. La propagazione dei ritardi potrebbe essere causata da un aeroporto congestionato e da voli programmati senza intervalli tra loro. I ritardi hanno un impatto negativo sull’azienda, essendo anche un costo per il cliente. Rappresenta una grande perdita per le aziende in quanto questi soldi potrebbero essere utilizzati per rinnovare gli aerei, installare nuovi servizi per i passeggeri e per la sicurezza.

Una soluzione adottata dalle compagnie aeree per rispettare il programma è il “riempimento”, ossia l’aumento del tempo assegnato a ciascun volo per affrontare il problema della congestione negli aeroporti. È stato osservato in uno studio condotto da OAG Aviation Worldwide che, ad esempio, che il tempo previsto per i voli tra Los Angeles e San Francisco è aumentato dell’8% tra il 1996 e il 2015. Anche se questo ha migliorato il servizio, è necessario analizzare anche il costo di esso. In effetti, una soluzione alternativa può essere riprogrammata, che è più adatta per hub-and-spoke che non point-to-point, in quanto può disporre di risorse più grandi.

Un’altra soluzione attualmente esplorata è l’intelligenza artificiale. Per quanto riguarda il settore dell’aviazione, è stato stimato che l’apprendimento automatico risparmierà 23 miliardi di euro attualmente persi ogni anno a causa di eventi imprevisti. Questa cifra è stata inclusa in un rapporto di Sita, un esperto di soluzioni tecnologiche per il settore dell’aviazione. Il risparmio si baserà sull’analisi predittiva, che raccoglie dati storici e dati provenienti dai social network e dalla meteorologia per prevedere ritardi, flussi, passeggeri e guasti. (Fonte: /www.sita.aero/globalassets/docs/air-transport-it-review/air-transport-it-review-issue-1-2016.pdf)

 Alan Joyce, CEO di Qantas, ha dichiarato: “Per far decollare un aereo, nove catene di approvvigionamento operative devono riunirsi entro una finestra di 45 minuti, in modo sicuro, efficiente e puntuale. Il check-in, le lounge e il servizio in volo devono essere sintetizzati in un’esperienza di viaggio piacevole e confortevole. E i prezzi e il rendimento devono essere gestiti in modo tale che la compagnia aerea possa in definitiva fornire un profitto ai suoi azionisti “.

Nove supply chain operative possono essere definite come uno scenario già complesso senza aggiungere variabili di mercato come l’introduzione di nuove tecnologie, nuovi attori, le fluttuazioni del prezzo del carburante e la crescita dell’Asia. L’aviazione può quindi essere definita un settore Hypercomplex.

Gli esempi citati sopra mostrano come la complessità può avere un impatto su un’azienda e anche le soluzioni al problema. Questo è il motivo per cui è importante avere una chiara identificazione del perimetro della complessità in modo da assicurare che le soluzioni trovate coinvolgano davvero tutte le aree di business.

Se cercate una soluzione personalizzata alla vostra specifica esigenza di business, non esitate a contattarci.

Share this post

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email

Iscriviti alla nostra Newsletter per restare aggiornato sui nostri ultimi articoli

Iscriviti adesso